Alessandro La Motta - Nel segreto di ogni uomo

Difficile delineare in uno sguardo d’insieme il lavoro di Alessandro La Motta, dare compimento a un viaggio che da più di vent’anni mette in relazione l’artista con il mondo che lo circonda. 

Difficile perché si tratta di un viaggio accidentato e strepitoso, come i sentieri di montagna, quelli che spariscono nel bosco e poi riemergono ai vertici di un orizzonte di solo cielo. Un viaggio che si compie soli per essere liberi di incontrare profondamente chiunque, sul proprio cammino. La Motta è riuscito in questi anni a mettere in relazione la sua pittura, profonda e materica, celebrale e carnale insieme, con un universo vivo di persone, paesaggi, storie.  

Leggere la sua biografia, la lunga lista di premi, mostre, eventi di cui è stato protagonista significa ripercorrere lo stesso cammino che lo ha visto al fianco dei poeti e dei maestri, del colore e della terra, del legno e del fuoco. 

Ogni opera è sintesi estrema delle dinamiche che la sua sensibilità, così sapiente ma eternamente contemporanea, sa istituire tra le grida, le forme, i luoghi del nostro andare. Ogni gesto artistico di La Motta, dagli impeti giovanili ai trasognanti paesaggi d’oriente, dai ponti ossessivi ai corpi che si fanno parola, rivela il mistero che unisce nel segreto di ogni uomo tutti gli attimi e gli sguardi della sua storia.  

 

Giovanna Rossi